Amore colpevole di Sof’ja Tolstaja

Amore colpevole (La Tartaruga) di Sof’ja Tolstaja, moglie del grande scrittore Lev Tolstoj, è un romanzo breve di fine diciannovesimo secolo. Anna vive con la sua famiglia nella tenuta di campagna. Ha diciotto anni, ama dipingere tanto quanto ama immergersi nella natura, insegna musica al fratello. L’interesse per la filosofia la pone di fronte a Leggi di piùAmore colpevole di Sof’ja Tolstaja[…]

Siamo davvero in guerra? Metafore e parole del nuovo Coronavirus di Daniele Cassandro

Siamo davvero in guerra? di Daniele Cassandro (Ediciclo editore) ci pone di fronte a questa domanda. È giusto descrivere la pandemia da Coronavirus come una guerra? Fin dai tempi di Omero le malattie che decimavano gli uomini venivano descritte con un linguaggio bellico. “Per nove giorni volarono nel campo acheo le divine frecce”, il dio Leggi di piùSiamo davvero in guerra? Metafore e parole del nuovo Coronavirus di Daniele Cassandro[…]

Clima. Lettera di un fisico alla politica di Angelo Tartaglia

Angelo Tartaglia, professore di Fisica presso la Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, è l’autore di questa lunga lettera indirizzata al Presidente del Consiglio “Clima. Lettera di un fisico alla politica” (Edizioni Gruppo Abele). Anche qui, come in passato, l’autore utilizza le sue conoscenze ed il metodo scientifico per l’impegno civile. Una lettera aperta Leggi di piùClima. Lettera di un fisico alla politica di Angelo Tartaglia[…]

La peste nuova di Fulvio Abbate

Lo scrittore e filosofo Fulvio Abbate, in occasione di questa epidemia che ci ha coinvolti, ha deciso di riprendere il suo vecchio romanzo La peste bis per farne un nuovo lavoro legato alla contemporaneità. Ne La Peste nuova (La Nave di Teseo) Abbate descrive il mondo straniante che questo genere di malattia può creare in Leggi di piùLa peste nuova di Fulvio Abbate[…]

Febbre di Ling Ma

“Dopo la Fine arrivò l’Inizio. E all’Inizio eravamo in otto, e poi in nove (contando anche me), un numero che da allora in poi sarebbe solo diminuito. Ci eravamo incontrati dopo essere fuggiti da New York verso i lidi più sicuri della campagna. Lo avevamo visto fare nei film, anche se nessuno sapeva dire esattamente Leggi di piùFebbre di Ling Ma[…]

Morgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

“E’ evidente che i maschi vivono da millenni in una condizione che è stata di dominio ed è di privilegio professionale e sociale. Serve che lo ripeta io? Quando ho iniziato, le donne c’erano ma non andavano mai oltre un certo livello. Si supponeva che non potessi avere un’idea. Se invece sei un uomo, non Leggi di piùMorgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri[…]

Sete di Amélie Nothomb

“In verità vi dico: ciò che sentite quando state morendo di sete, coltivatelo. Lo slancio mistico non è che questo. E non è una metafora. La fine della fame si chiama sazietà. La fine della stanchezza si chiama riposo. La fine della sofferenza si chiama conforto. La fine della sete non ha nome. La lingua, Leggi di piùSete di Amélie Nothomb[…]

La giusta distanza di Sara Rattaro

di Stefania Nascimbeni “Due punti distanti che possono essere anche molto vicini” recita la copertina. Potrà mai esistere una formula in grado di spiegarci cos’è l’amore? È uno dei grandi interrogativi nella vita di Aurora, la protagonista dell’ultimo romanzo di Sara Rattaro, “La giusta distanza” (Sperling & Kupfer). Aurora è una matematica, una donna pragmatica, Leggi di piùLa giusta distanza di Sara Rattaro[…]

La donna del kimono bianco di Ana Johns

di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Una storia che si snoda lungo tutto un arco temporale che attraversa epoche, periodi e vicende umane. La donna dal kimono bianco (Tre60) di Ana Johns è delicata come i fiori di ciliegio smossi dal vento che li fa staccare dai rami su cui nascono. America, oggi Il presente, fatto di Leggi di piùLa donna del kimono bianco di Ana Johns[…]