Le imperfette di Federica De Paolis

Anna è una donna con una vita all’apparenza perfetta. Ha tutto ciò che si può desiderare. Una famiglia solida con due figli piccoli ma qualcosa è cambiato con la seconda gravidanza. Forse qualche chilo rimasto l’avvicina a “Le imperfette” di Federica De Paolis (DeA Planeta) vincitore del Premio DeA Planeta 2020? Guido è l’ambizioso marito, con Leggi di piùLe imperfette di Federica De Paolis[…]

Isolament(e)o. Il diario che non ho mai scritto di Nicole Rossi

“Questo mondo vi riempie di immagini irreali di adolescenti imperfetti. Ma la vita reale non è così, io lo so che voi non siete così perciò non dovete sentirvi strani.” Già dalla premessa, Nicole Rossi ci dà un’idea del viaggio che affronterà nel suo libro “Isolament(e)o” (De Agostini, 2020), per proseguire dopo poche pagine “(…) Leggi di piùIsolament(e)o. Il diario che non ho mai scritto di Nicole Rossi[…]

Amore colpevole di Sof’ja Tolstaja

Amore colpevole (La Tartaruga) di Sof’ja Tolstaja, moglie del grande scrittore Lev Tolstoj, è un romanzo breve di fine diciannovesimo secolo. Anna vive con la sua famiglia nella tenuta di campagna. Ha diciotto anni, ama dipingere tanto quanto ama immergersi nella natura, insegna musica al fratello. L’interesse per la filosofia la pone di fronte a Leggi di piùAmore colpevole di Sof’ja Tolstaja[…]

Sete di Amélie Nothomb

“In verità vi dico: ciò che sentite quando state morendo di sete, coltivatelo. Lo slancio mistico non è che questo. E non è una metafora. La fine della fame si chiama sazietà. La fine della stanchezza si chiama riposo. La fine della sofferenza si chiama conforto. La fine della sete non ha nome. La lingua, Leggi di piùSete di Amélie Nothomb[…]

La giusta distanza di Sara Rattaro

di Stefania Nascimbeni “Due punti distanti che possono essere anche molto vicini” recita la copertina. Potrà mai esistere una formula in grado di spiegarci cos’è l’amore? È uno dei grandi interrogativi nella vita di Aurora, la protagonista dell’ultimo romanzo di Sara Rattaro, “La giusta distanza” (Sperling & Kupfer). Aurora è una matematica, una donna pragmatica, Leggi di piùLa giusta distanza di Sara Rattaro[…]

La donna del kimono bianco di Ana Johns

di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Una storia che si snoda lungo tutto un arco temporale che attraversa epoche, periodi e vicende umane. La donna dal kimono bianco (Tre60) di Ana Johns è delicata come i fiori di ciliegio smossi dal vento che li fa staccare dai rami su cui nascono. America, oggi Il presente, fatto di Leggi di piùLa donna del kimono bianco di Ana Johns[…]

Happy (hippy) Family di Stefania Nascimbeni

  di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Le famiglie (non) sono (più) quelle di una volta. Numerose, governate dalle donne e con un nugolo di bambini rumorosi che corrono e gridano intorno ad un tavolo apparecchiato a festa. Ecco, se si ha in mente un’immagine simile occorre catapultarsi nella realtà moderna di donne indaffarate a barcamenarsi per Leggi di piùHappy (hippy) Family di Stefania Nascimbeni[…]

Un amore in più di Alessandro Romito

di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Tutti abbiamo un segreto. Il sottotitolo del romanzo rivela non quanto ci si può aspettare, ma quanto accade crudelmente e realmente. Una donna, bella, elegante, austera, vista e raccontata dagli occhi del nipote che, nel racconto sotto forma di diario, rivela la vita e gli intrighi ma anche gli appigli Leggi di piùUn amore in più di Alessandro Romito[…]

Diciamoci tutto (al massimo ci lasciamo) di Katia Follesa e Angelo Pisani

La quarta di copertina parla, la foto racconta, nei loro sguardi c’è il libro. Il sorriso di Katia Follesa e Angelo Pisani, autori di “Diciamoci tutto (al massimo ci lasciamo)” (Mondadori), è dirompente ed accoglie il lettore come preludio alla lettura. Una foto allo specchio, due sorrisi magnetici e la piega di Katia, immancabile da Leggi di piùDiciamoci tutto (al massimo ci lasciamo) di Katia Follesa e Angelo Pisani[…]

Le alternative dell’amore di Lorenzo Licalzi

di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Era tanto, ma davvero tanto che non leggevo Licalzi. Credo di aver iniziato a conoscerlo e apprezzarlo con Il privilegio di essere un guru (Fazi, 2004), tanto da aver adottato il suo “dita sudicie” non solo come luogo del cuore, ma anche come esercizio di scrittura ogni volta che devo Leggi di piùLe alternative dell’amore di Lorenzo Licalzi[…]