Oggi faccio azzurro di Daria Bignardi

La Voce gongola: “Anche Vasilij adorava i proverbi e i modi di dire, come tutti i russi. E anche lui dopo quindici anni in Germania li sbagliava ancora. Il suo preferito era Gestern hat blau gemacht, Ieri ha fatto azzurro”. “Cosa vuol dire?” chiedo. “E’ un modo di dire tedesco che viene dal Medioevo, quando Leggi di piùOggi faccio azzurro di Daria Bignardi[…]

La stagione più crudele di Chiara Deiana

“Il segreto rimane chiuso dentro non per mancanza di uno che lo racconti ma per mancanza di un orecchio che sappia ascoltare” S. King. Per Asia l’inverno e l’estate sono due vite separate. È l’estate dei dodici anni, quell’età di passaggio. Inizio anni Novanta, i Nirvana nelle cuffie, e il tempo da trascorrere in campagna Leggi di piùLa stagione più crudele di Chiara Deiana[…]

999 L’origine di Carlo Adolfo Martigli

di Stefania Nascimbeni “999 L’origine”(Mondadori), è l’ultimo romanzo di Carlo Adolfo Martigli, una sorta di sequel del suo primo grande successo internazionale, “999 L’ultimo Custode”. Da sempre considerato il Codice da Vinci italiano, lo scrittore toscano torna con una nuova storia, un mistery fantasy storico ambientato tra i giorni nostri e il 40 d. C., circa, Leggi di più999 L’origine di Carlo Adolfo Martigli[…]

Le rughe del sorriso di Carmine Abate

“La nivura sparita aveva messo le ali come una rondinella” Appartengono a Sahra “Le rughe del sorriso” di Carmine Abate (Mondadori) incontrate dallo stesso autore a Roma durante una manifestazione realmente avvenuta, dalla quale la fantasia dell’autore ha generato la vicenda narrata da Antonio, insegnante di Spillace, borgo calabrese affacciato sulle montagne del versante ionico Leggi di piùLe rughe del sorriso di Carmine Abate[…]

Che cosa c’è da ridere di Federico Baccomo

di Stefania Nascimbeni “Immagina una stanza spoglia, molto ampia e illuminata. In questa stanza, la mattina presto, centinaia di persone sono state radunate per essere spedite lontano, in un altro paese, dove saranno ammazzate. Ora, però, la stanza ha cambiato aspetto. Il terrore ha lasciato il posto a un’atmosfera dolce di attesa, sulle panche uomini e Leggi di piùChe cosa c’è da ridere di Federico Baccomo[…]

Il mondo nei miei occhi di Steve McCurry

di Valeria Merlini (Twitter: violablanca) Guardare le foto di McCurry sottolinea la sua straordinaria capacità nel catturare l’attimo fuggente, ma mostra anche le combinazioni di luoghi caldi e colori accesi marcando come l’occhio unico di colui che ha realizzato opere considerate universalmente iconiche possono essere altro. Per esempio uno sguardo intenso che trafigge, donne coperte che Leggi di piùIl mondo nei miei occhi di Steve McCurry[…]

La vita è un cicles di Margherita Oggero

Cosa succede se un giovane laureato in lettere che per guadagnare qualcosa lavora in un bar in una zona malfamata di Torino una mattina trova un cadavere sul posto di lavoro? È quello che succede a Massimo, il protagonista di “La vita è un cicles” (Mondadori) di Margherita Oggero in cui la vicenda si sviluppa Leggi di piùLa vita è un cicles di Margherita Oggero[…]

Morgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri

“E’ evidente che i maschi vivono da millenni in una condizione che è stata di dominio ed è di privilegio professionale e sociale. Serve che lo ripeta io? Quando ho iniziato, le donne c’erano ma non andavano mai oltre un certo livello. Si supponeva che non potessi avere un’idea. Se invece sei un uomo, non Leggi di piùMorgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri[…]

Antica madre di Valerio Massimo Manfredi

Numidia 62 d.C. Il lettore viene trasportato sin da subito su una carovana di ritorno a Roma in mezzo alle fiere che andranno nell’arena alla presenza di Nerone. In una gabbia di queste c’è lei, con la sua pelle di ebano, gli occhi e le movenze di un grosso felino: Varea. Sono gli stessi occhi Leggi di piùAntica madre di Valerio Massimo Manfredi[…]

Diciamoci tutto (al massimo ci lasciamo) di Katia Follesa e Angelo Pisani

La quarta di copertina parla, la foto racconta, nei loro sguardi c’è il libro. Il sorriso di Katia Follesa e Angelo Pisani, autori di “Diciamoci tutto (al massimo ci lasciamo)” (Mondadori), è dirompente ed accoglie il lettore come preludio alla lettura. Una foto allo specchio, due sorrisi magnetici e la piega di Katia, immancabile da Leggi di piùDiciamoci tutto (al massimo ci lasciamo) di Katia Follesa e Angelo Pisani[…]