Alfredino, laggiù di Enrico Ianniello

“Laggiù è tutto diverso. Tutto brilla in un altro modo… forse è la profondità a dare luce a qualunque cosa”   Lasciatevi prendere per mano ed accompagnare da Enrico Ianniello in “Alfredino, laggiù”  (Feltrinelli) attraverso questa storia che è un viaggio in tre parti, forse un sogno a occhi aperti o forse una realtà passata Leggi di piùAlfredino, laggiù di Enrico Ianniello[…]

Respiro solo se tu di Jennifer Niven

“Ti adoro più delle caramelle mou al cioccolato, di Ariana Grande e dell’estate”   Claudine è la classica adolescente ingenua e sognatrice in procinto di cambiare città per andare al college. Ma, prima di tutto ci sono l’estate e le vacanze da passare con la BFF Saz con cui condivide tutto, festeggiando ogni prima volta, Leggi di piùRespiro solo se tu di Jennifer Niven[…]

Streghe di Brenda Lozano

“Questa è la storia di chi è Feliciana e di chi era Paloma. Volevo conoscerle. Presto ho capito che dovevo conoscere meglio mia sorella Leandra, mia madre. Me stessa. Ho capito che per conoscere bene una donna bisogna conoscere bene se stesse.”  Chi parla è Zoe giovane giornalista giunta nel remoto villaggio di San Felipe Leggi di piùStreghe di Brenda Lozano[…]

Tè e dolci del Giappone. Storia, miti, ricette di Stefania Viti

Dire che è un libro di ricette culinarie è riduttivo. Questo è un viaggio alla scoperta della cultura nipponica attraverso la Camellia sinensis che evoca un fiore ma è il nome botanico attribuito, in onore di un gesuita, alla pianta del tè. È la scoperta di un lontano paese ancora misterioso che si è aperto Leggi di piùTè e dolci del Giappone. Storia, miti, ricette di Stefania Viti[…]

Nessuno è imperfetto. La rivincita dei diversi di Vladimiro Polchi

“Conduci la vita con amore e tutto il resto seguirà.” Winnie Harlow Una conquista ha dietro una fatica. “Nessuno è imperfetto. La rivincita dei diversi” di Vladimiro Polchi (DeAgostini) è il racconto di 30 personaggi che nonostante un’imperfezione, più o meno grave, fisica o caratteriale, hanno accettato e superato la difficoltà raggiungendo sogni e successi. Leggi di piùNessuno è imperfetto. La rivincita dei diversi di Vladimiro Polchi[…]

In fondo basta una parola di Saverio Tommasi

“Questo libro è una storia in punta di matita, che parte dalle parole senza tanti fronzoli” Cinquanta parole: sostantivi, verbi, aggettivi sapientemente analizzati da Saverio Tommasi in “In fondo basta una parola” (Feltrinelli) in un percorso che è al limite di una autobiografia, un percorso tra storie personali, incontri nella sua attività professionale ed analisi Leggi di piùIn fondo basta una parola di Saverio Tommasi[…]

Ombre sul Naviglio di Rosa Teruzzi

“L’amore porta a galla le ferite” Sesta avventura per le improvvisate investigatrici “Sciure in gialt” che erano rimaste con il mistero della banda di rapinatori, con otto colpi messi a segno,  travestiti da Zorro, Fata Turchina e Gatto con gli Stivali. Ritroviamo Libera e Iole in trasferta a Cesenatico alla ricerca di indizi, difficili da Leggi di piùOmbre sul Naviglio di Rosa Teruzzi[…]

La stagione più crudele di Chiara Deiana

“Il segreto rimane chiuso dentro non per mancanza di uno che lo racconti ma per mancanza di un orecchio che sappia ascoltare” S. King. Per Asia l’inverno e l’estate sono due vite separate. È l’estate dei dodici anni, quell’età di passaggio. Inizio anni Novanta, i Nirvana nelle cuffie, e il tempo da trascorrere in campagna Leggi di piùLa stagione più crudele di Chiara Deiana[…]

Il vizio della solitudine di Raul Montanari

“A volte, dal fondo di una voragine di smarrimento e disperazione sento salire un’euforia misteriosa, inesplicabile, come se solo in quel momento avessi raggiunto il mio vero posto sulla terra”   “Il vizio della solitudine” di Raul Montanari (Baldini+Castoldi) riduttivo definirlo un noir. Ci sono contaminazioni di giallo e rosa. La suspense è assicurata.   Leggi di piùIl vizio della solitudine di Raul Montanari[…]

Il ritardo di Gabriella Pirazzini

“Il ritardo” di Gabriella Pirazzini (Giraldi Editore) è un libro incalzante che lascia senza fiato in un andirivieni temporale, tra passato e presente. Come scrive la giornalista Isa Grassano nella prefazione è “…un fato beffardo. Ricordi infranti che si infilano nella pelle come una scheggia di vetro”.   Ogni capitolo è introdotto da una poesia. Leggi di piùIl ritardo di Gabriella Pirazzini[…]